Notizie

Caro don Tonino

Oggi 20 aprile ricorre il 31mo anniversario della morte di don Tonino Bello. Facciamo memoria perché possano le sue parole e le sue scelte stimolare in noi la voglia e il coraggio di portare avanti la missione da Lui ben iniziata e testimoniata.

Leggi l'articolo di Tonio Dell’Olio.

ELEZIONI EUROPEE

ELEZIONI EUROPEE:
UN DOVERE O SOLO UN INTERESSE?

Giancarla Codrignani

Anche in Europa c’è bisogno di miglior giustizia: la produzione e il lavoro lo esigono, ma anche i diritti umani, la nonviolenza educativa, la lotta alla violenza di genere, le questioni debitorie, le politiche migratorie, tutte politiche all’ordine del giorno nei singoli paesi che chiedono una condivisione dentro la volontà comune dell’intero continente....….Leggi tutto

Caso Bari? Meglio caso Italia...

La corruzione è come un virus, può prendere tutti, a prescindere. Tutti o quasi. Sì, perché ci sono persone immuni da corruzione: sono donne e uomini probi, che si sono coltivate nella legalità

Romero Oscar (1917-1980)

Romero Oscar (1917-1980)    
24 marzo 1980 – 24 marzo 2024

    di Anselmo Palini

 

Un sacerdote “romano”, legato alla tradizione
Oscar Romero nasce il 15 agosto 1917 a Ciudad Barrios, un piccolo paese di soli 900 abitanti nella provincia di San Miguel. Dopo gli iniziali studi nel seminario nazionale di San Salvador, Oscar Romero nel 1937 viene inviato a Roma per completarli. In Italia, Romero frequenta la Pontificia Università Gregoriana, retta dai gesuiti. I sei anni trascorsi a Roma (1937-1943) sono fondamentali per Romero, che matura un senso più universale della Chiesa. Questo periodo di studio e di formazione opera in lui una sorta di “romanizzazione”, centrata su un’idea alta della funzione della Chiesa e sull’affermazione del primato dell’ecclesiale e dello spirituale...

Il Cardinal Pizzaballa: situazione in tollerabile in Medio Oriente

«È oggettivamente una situazione intollerabile. Abbiamo sempre avuto tantissimi problemi di ogni tipo, anche la situazione economico-finanziaria è sempre stata molto fragile ma la fame non c’è mai stata. È la prima volta che dobbiamo fare i conti con la fame. Questo è intollerabile». Lo afferma il patriarca latino di Gerusalemme, cardinale Pierbattista Pizzaballa, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000...

RAMADAN: TROVARE L’ESSENZIALE

Matteo Maria card. Zuppi

L’arcivescovo di Bologna e presidente della Conferenza episcopale italiana, cardinale Zuppi, in occasione dell’inizio del mese di Ramadan ha inviato alla comunità islamica bolognese il messaggio che riproduciamo qui di seguito.
Un significativo gesto di attenzione e di dialogo per richiamare valori comuni e l’impegno per la giustizia e la pace...

VOGLIONO TORNARE AL 39

Cari amici,

In attesa che qualcuno la colga, alta sul mondo sventola la gloriosa bandiera bianca di Papa Francesco.

Se il Papa, rispondendo alla Televisione svizzera, avesse parlato solo del negoziato, come fa incessantemente da quando è scoppiata la guerra, presentandolo come un dovere morale, oltre che politico, nessuno lo sarebbe stato a sentire, perché ormai le parole di buon senso non si possono più nemmeno pronunciare in questo mondo (occidentale) a una sola dimensione (la guerra). Invece ha preso in carico la metafora offertagli dall’intervistatore, e ha parlato di bandiera bianca, e tutti si sono indignati, soprattutto quelli, come Biden e i nostri giornali, che alla guerra ci mandano gli altri...

 

Chiesa di Tutti Chiesa dei Poveri