Notizie

La Chiesa spaccata

La Chiesa spaccata  

La Repubblica - 16 Gennaio 2023

di Enzo Bianchi

Questi sono giorni in cui emergono in modo molto più evidente i contrasti, le conflittualità e le “guerre” all’interno della chiesa cattolica. La morte di Benedetto XVI, l’incauta rivelazione postuma di alcune delle sue parole e dei suoi sentimenti da parte del segretario particolare e lo svelamento dell’identità dell’autore del memoriale attribuito al Cardinal Pell – vero grido di allarme sulla situazione della chiesa –, sono fatti che hanno scosso e scuotono i credenti quotidiani, che non sempre comprendono la materia diventata tanto conflittuale, ma soffrono di questa situazione così nuova per “la gente cattolica”, in balìa del chiacchiericcio delle sacrestie e delle denunce fatte dai media...

La speranza cristiana è fedele alla terra

La speranza cristiana è fedele alla terra        

Rocca - 15 Gennaio 2023

Conversazione con Enzo Bianchi di Mariano Borgognoni

Siamo contenti che Enzo Bianchi, il fondatore della Comunità di Bose, ci abbia rilasciato questa bella e densa intervista, tra le primissime dopo gli avvenimenti che hanno attraversato quella comunità. In questa conversazione sono stati toccati molti argomenti che riguardano l’essenza della fede e il modo come cercare di viverla nella compagnia degli uomini che non vuol dire affatto annacquarla o nasconderla dentro un involucro innocuo...

Il papa che voleva fermare la Chiesa

Benedetto XVI, il papa che voleva fermare la Chiesa

La morte di Ratzinger ha suscitato reazioni mediatiche e popolari, in parte impreviste e tali da intervenire sugli assetti attuali della Chiesa. Evidentemente egli costituiva (e costituisce?) ancora un punto di riferimento, di consenso e di dissenso, al di là della facile e semplice affermazione che di Papa ce n’è uno solo. Probabilmente anche in futuro egli rimarrà come punto di riferimento per diverse appartenenze. Vale perciò la pena, dopo questa esplosione di attenzione, di esprimersi con chiarezza e di dire parole esplicite su un pontificato che “Noi Siamo Chiesa”ha sempre seguito in modo critico....

Quella porta sbattuta in faccia alla modernità

Boff: «Quella porta sbattuta in faccia alla modernità» (intervista di C. Fanti)
INTERVISTA. Il suo sogno, rievangelizzare l’Europa sotto la guida della Chiesa cattolica. Un progetto medievale, un’umiliazione per i teologi della liberazione


Era il 7 settembre del 1984 e Leonardo Boff sedeva come imputato dinanzi al prefetto della Congregazione per la dottrina delle fede Joseph Ratzinger, in quello che appariva a tutti gli effetti come un moderno processo per eresia...

L'altra guerra senza senso

Misure contro le navi umanitarie. L'altra guerra senza senso

Maurizio Ambrosinigiovedì 29 dicembre 2022

La guerra alle organizzazioni non governative, le Ong, che salvano persone in mare è una cifra identitaria del nazional-populismo italiano ed europeo. Poco importa che le navi umanitarie nel 2022 abbiano soccorso appena l’11,2% delle poco più di centomila persone approdate sulle coste italiane. Gli altri o arrivano con i propri mezzi, oppure sono soccorsi da altre navi, con la Guardia costiera e la Marina militare in prima fila, sebbene costrette a operare in silenzio...

Ong di nuovo in mare, dopo la stretta Spataro

Ong di nuovo in mare, dopo la stretta Spataro: «Ora disobbedienza civile» di Nello Scavo

Avvenire - 30 dicembre 2022

La prima organizzazione a rompere gli indugi è stata Medici senza frontiere. «Siamo pronti a salpare domani da Augusta per tornare a navigare nel Mediterraneo con la Geo Barents» ha detto l’Ong, nelle parole del capomissione Juan Matias Gil. «Salvare vite umane è il nostro imperativo » mentre «la strategia del governo ha l’obiettivo di ostacolare le attività di ricerca e soccorso». Il giorno dopo, il decreto Piantedosi ha provocato ribellioni e proteste nel mondo della società civile. Tutto come da attese, peraltro. Lo stop ai soccorsi plurimi, il divieto di trasbordo e la richiesta d’asilo a bordo sono punti inaccettabili per chi fa salvataggi in mare. Così, dopo Msf, è stata Sea Eye a contestare il provvedimento. «Non seguiremo alcun codice di condotta illegale o qualsiasi altra direttiva ufficiale che violi il diritto internazionale o le leggi del nostro Stato di bandiera, nel nostro caso la Germania. Rifiutiamo questo cosiddetto codice e ci aspettiamo che il governo tedesco ci protegga » ha affermato Annika Fischer, membro del consiglio di amministrazione dell’organizzazione. E già si invoca, da più parti, la “disobbedienza civile”. (D.M.)...

La Chiesa divisa e idolatria del Papa

La Chiesa divisa e idolatria del Papa  di Enzo Bianchi

 

La morte di Benedetto XVI, papa emerito residente in Vaticano accanto al suo legittimo successore Francesco, dovrebbe essere un evento vissuto dai cattolici nella serenità, nella gratitudine e nella ricezione della sua testimonianza di una fede limpida e salda..

Il Racconto - Benedetto XVI, Dottore della Chiesa

Il Racconto - Benedetto XVI, Dottore della Chiesa

Telepace

L'importanza di riscoprire gli scritti e il magistero di Papa Benedetto XVI rappresenta una delle priorità della Chiesa secondo il cardinale Angelo Bagnasco, Arcivescovo Emerito di Genova, che rievoca la collaborazione con la Santa Sede quando era ai vertici della Conferenza Episcopale Italiana. L'auspicio del porporato è che il Papa emerito venga dichiarato Dottore della Chiesa.

Rivedi tutte le puntate sul sito di Il Racconto → https://www.telepace.it/programmi/il-... Telepace live → https://www.telepace.it/diretta/

Un Papa dell'Antico Cristianesimo

Benedetto XVI – Un Papa dell'Antico Cristianesimo  01/04/2023 LEONARDO BOFF

Ogni volta che muore un Papa, l'intera comunità ecclesiale e mondiale si commuove, perché vede in lui la conferma della fede cristiana e il principio di unità tra le varie Chiese locali. Si possono fare molte interpretazioni della vita e delle azioni di un Pontefice. Ne farò uno dal Brasile (dall'America Latina), sicuramente parziale e incompleto...

                                                       Leonnardo Boff, teologo cattolico brasiliano.

 

Dai funerali di Ratzinger un monito...

Dai funerali di Ratzinger un monito: o si cambia, o si muore.

DI  · 7 GENNAIO 2023

Riflessioni di Massimo Battaglio

I funerali di Ratzinger lanciano un messaggio piuttosto chiaro per tutti i cattolici: o la Chiesa cambia, o muore. L’immagine di piazza San Pietro mezza vuota, la mestizia di una celebrazione ridotta all’esecuzione di quanto previsto dal messale e, malgrado ciò, l’atmosfera da pompa magna che si respirava, hanno lasciato a molti l’amaro in bocca....

Verità e relativismo

Verità e relativismo

Di Vito Mancuso

Oggi viene celebrato il funerale di Joseph Ratzinger e con questo articolo io vorrei rendergli omaggio. Lo posso fare solo in prospettiva critica, perché non mi sono mai riconosciuto nella sua teologia e perché considero il suo papato un momento più negativo che positivo per la Chiesa e per la società contemporanee.