Notizie

ECCO CHE COSA SIGNIFICA NASCERE IN UNA “STRISCIA”

ECCO CHE COSA SIGNIFICA NASCERE IN UNA “STRISCIA” di Vito Mancuso

Il numero uno di Hamas (che al momento risiede in Qatar da dove ha diffuso un video che lo ritrae mentre prega il suo Dio ringraziandolo per l'avvenuto massacro di israeliani da parte dei suoi) si chiama Ismail Haniyeh ed è nato nel 1962, il mio stesso anno di nascita. Il numero due di Hamas (che al momento è nella Striscia di Gaza e che per gli israeliani è un uomo già morto) si chiama Yahya Sinwar ed è nato anch'egli nel 1962. Avrei potuto essere loro compagno di classe, seduto nello stesso banco, giocare insieme al pallone...

 

Vito Mancuso, La Stampa 15 ottobre 2023

LO STERMINIO di Gilberto Squizzato

Perché si fa strage di centinaia di nemici colpendoli all’improvviso, mentre fanno musica e ballano nel corso di una festa, massacrandoli in massa in modo che i loro cadaveri provochino terrore in chi li scoprirà?...

MEMORIA DI GIANNINO PIANA di Enzo Bianchi

MEMORIA DI GIANNINO PIANA  di Enzo Bianchi

 

Giannino è stata una di quelle amicizie rare che ti fa sentire sempre un amore immenso.

Si, mi voleva molto bene ed io volevo bene a lui perché ogni volta che si stava insieme diventava naturale il primato dell’ascolto. Ascolto delle sue parole miti mai segnate da intransigenza e tantomeno da violenza , del suo pensiero fluido e sapiente, delle sue convinzioni sempre generate dalla lettura del Vangelo e dalla osservazione dell’umano...

Bioetica: Una stagione difficile

La bioetica attraversa oggi una stagione difficile. Tra i molti problemi, che si sono venuti accentuando negli ultimi decenni un ruolo centrale rivestono, al riguardo, le molte forme di manipolazione del corpo e l’utilizzo di tecnologie sempre più sofisticate che mettono in serio pericolo la stessa identità umana...

Giannino Piana                Rocca    1 ottobre 2023

rocca.cittadella.org/rivista/rocca

Scompare Giannino Piana

Ieri sera, all'età di 84 anni, l'amico Giannino Piana è finalmente sceso dalla croce della sofferenza, ove negli ultimi tempi era costretto a misurarsi con la malattia e il graduale declino della vita. Il caro amico Giannino ci ha lasciati con tante domande in cerca di risposte come le sue.  Una intelligenza unica e una capacità di sintesi rara nello scrivere e nel parlare. Ci lascia una eredità vastissima di pensiero, di scritti, di articoli e libri che affrontano tutte le problematiche e le tematiche della vita in continua evoluzione, con pacatezza e semplicità nonostante le questioni più delicate e controverse. La Chiesa ha avuto un grande dono i cui frutti dipenderanno dalla voglia di confrontarsi con il suo sentire, e la sua visione del Cristianesimo e della Chiesa chiamata a recuperare la centralità di Cristo e del Vangelo.  "Teologo moralista tra i più insigni d'Italia, nella sua feconda attività di scrittore e di docente osserva con spirito cristianamente ispirato la complessa realtà del mondo attuale, alla ricerca di una soluzione giusta e coerente con gli insegnamenti evangelici dei molteplici problemi etici, sociali, economici, politici che caratterizzano il nostro tempo".  Questa la motivazione del Presidente della Repubblica che il 9 novembre 2013 aveva assegnato la medaglia a Giannino Piana. Grazie per l'amicizia, per le tante occasioni di incontro e confronto, per le serate a "Una Chiesa a più voci" e per la tua testimonianza discreta e di innegabile coerenza. Rileggendo i tuoi scritti e riascoltando le tue lezioni sarai sempre con noi e ci accompagnerai con la tua saggezza e i tuoi aneddoti. Veglia su Anna che ti è stata così vicina con competenza, professionalità e delicatezza, cui va anche la nostra ammirazione e incoraggiamento.  donmario e amici/che della Comunità.

L’esplosione dei cavalli dell’Apocalisse

L’esplosione dei cavalli dell’Apocalisse: la guerra Hamas-Israele
10/10/2023
Leonardo Boff

In questi giorni di ottobre abbiamo assistito, con stupore, alla guerra scoppiata tra il gruppo terroristico Hamas, originario della Palestina, e lo Stato di Israele, attaccato di sorpresa la forte ritorsione di quest’ultimo. Considerata la violenza utilizzata, che ha colpito centinaia di persone da entrambe le parti, soprattutto la popolazione innocente, sembrerebbe che sia esploso il cavallo dell’Apocalisse, quello della guerra distruttiva (Ap 9,13-19).

PIANGERE SU GERUSALEMME

PIANGERE SU GERUSALEMME

Facciamo come Gesù di Nazaret, dinanzi allo scempio che dilania la Palestina. Lasciatelo dire a noi suoi discepoli, pacifici e “pacifisti”, anche se non piace ai laici, ai non credenti e ai post-teisti che si nomini il figlio di Dio in un giudizio politico: ma se non ora, quando?...

Raniero La Valle.

LA RIFORMA NELLA CHIESA

LA RIFORMA NELLA CHIESA  di Enzo Bianchi 

   La Repubblica 9 ottobre 2023

 

Purtroppo quello che si sta vivendo nella chiesa cattolica con lo svolgimento del “processo” sinodale voluto da Papa Francesco non è ancora compreso nella sua decisiva importanza. I non cattolici pensano che si stia solo discutendo di questioni interne alla vita della chiesa, e dunque non molto interessanti, e la maggioranza dei cattolici non ha più una salda speranza nel rinnovamento della chiesa...

Il fratello di Assisi al fratello di Roma

di José Arregui

in “Religión Digital” del 5 ottobre 2023

Non ho mai voluto essere importante, ma piuttosto il fratello minore dei più piccoli e di tutti i dimenticati. Ma, a causa di circostanze della storia, il giorno in cui sono passato da questa vita mortale alla Vita piena si è trasformato in un giorno ricordato da molte sorelle e fratelli di sogni evangelici...

Aizarna, 3.10.2023

Articolo pubblicato il 5.10.2023 nel Blog dell’Autore in Religión Digital (www.religiondigital.com)

Traduzione a cura di Lorenzo TOMMASELLI

Dentro i Cpr non ci sono diritti

«Dentro i Cpr non ci sono diritti. Stiamo adottando il modello libico in Italia»

Morti sospette, detenuti che spariscono, impossibilità di parlare con un avvocato, abuso di psicofarmaci. Il racconto di quello che succede nei centri di permanenza per il rimpatrio fatto da chi ci ha lavorato e ha provato a ripristinare la legalità e l'umanità

di Susanna Rugghia (L'Espresso)